Post in evidenza

17° ED. PREMIO DI LETTERATURA PER RAGAZZI G. ARPINO

Un GRAZIE di cuore alle giurie composte esclusivamente da bambini e ragazzi! Onoratissima di riceverlo da voi! Un abbraccio immenso e mi...

mercoledì 1 settembre 2010

Dalle tavolette sumere all'i-pad: tutto sui LIBRI o quasi dalla A alla Z


Ma quanti modi ci sono per leggere un libro?
A quanto pare infiniti. Oltre alla vecchia cara carta stampata sono arrivati i lettori elettronici digitali o e-book readers  e poi c’è il famosissimo e onnipresente i-pad. Tutte più o meno tavolette non d’argilla ma computerizzate, ricaricabili di energia elettrica che possono contenere in poco spazio e con un peso minimo una biblioteca intera ma quando la batteria inizia a lampeggiare ti lasciano in sospeso il finale della pagina proprio dell’ultimo capitolo del romanzo che stai leggendo da  mesi… ;) Vantaggi e svantaggi della tecnologia.
Questo famosissimo i-pad è sicuramente rivoluzionario per tutte le applicazioni più o meno utili che  possiede ma se devi leggere, c’è un terribile riflesso di luce elettrica artificiale che stanca la vista a differenza degli e-book readers  che hanno una tecnologia e-ink , ossia che simula la carta stampata così bene da imitarne la luce molto più naturale.
Insomma tutti indubbiamente comodi ma io continuo ad apprezzare e ancora per molto, spero, il caro vecchio libro che profuma di stampa fresca a cui puoi arricciare un angolo di pagina o scarabocchiare un appunto, sottolineare quella frase che proprio ti piace tanto.
Ma oltre alle classiche e intramontabili librerie e biblioteche ci sono diversi modi anche gratuiti di reperire e scambiarsi un libro. Vantaggi e svantaggi della tecnologia.
In Internet è possibile leggere gratuitamente degli e-Books ( libri digitali) ad esempio in Project Gutenberg, noto anche con l'acronimo PG e in Italia come Progetto Gutenberg, un'iniziativa avviata da Michael Hart nel 1971 con l'obiettivo di costituire una biblioteca di versioni elettroniche liberamente riproducibili di libri stampati, oggi chiamati appunto e-Book. Il progetto Gutenberg è la più antica iniziativa del settore. 
Più nuova è invece Many Books : si sceglie la lingua, il genere o l’autore una immensa Biblioteca virtuale di oltre 22 mila libri in 31 lingue. Di siti dove leggere gratuitamente o scaricare e-books ne stanno nascendo tanti, quelli che ho elencato sono tra i più famosi.
Invece il Book Sharing: è il classico prestare un libro ad amici, conoscenti, associazioni,  ecc.
Il Bookcrossing, chiamato anche BC o BX, giralibri, liberalibri, Libri liberi, Libri in libertà, è un fenomeno mondiale che consiste nel far viaggiare dei libri liberandoli in natura in modo che possano essere ritrovati e letti da altre persone, che a loro volta li rilasceranno. In pratica raccoglie  una serie di iniziative collaborative volontarie, e completamente gratuite, di cui alcune anche organizzate a livello mondiale, che legano la passione per la lettura e per i libri alla passione per la condivisione delle risorse e dei saperi.
La base del Bookcrossing è un sito internet www.bookcrossing.com, che permette principalmente di registrare i libri e di seguirne il percorso. Una persona che decide di rilasciare un libro in Bookcrossing, ottiene sul sito un codice identificativo unico (BCID per BookCrossing ID) che permette di rintracciare il libro durante il suo viaggio.
Dopo aver registrato il libri su internet e aver incollato un'etichetta non il codice BCID e alcune spiegazioni sul Bookcrossing, la persona che rilascia il libro può seguirne il viaggio e vedere quello che gli altri lettori ne hanno pensato, a condizione che le persone che lo trovano segnalino sul sito di averlo trovato.
Insomma dalle tavolette sumere ad oggi, se ne è fatta di strada … come leggere è questione di gusti.
Una cosa fondamentale invece non cambierà mai: l’importanza di leggere! :)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...